Settimana del Pianeta Terra 2017: Alla ricerca di un mondo perduto

Immagine lista: 
21/10 - 22/10/2017
Museo di Casal de' Pazzi

Al Museo di Casal de’ Pazzi due giornate per conoscere e rivivere, attraverso passeggiate, laboratori ed interviste ad esperti, un mondo scomparso, di cui resta come unica testimonianza proprio l’area archeologica custodita tra le pareti del Museo.

Alla ricerca di un mondo perduto
Il giacimento di Casal de' Pazzi è l'ultimo, in ordine di tempo, di una serie di ritrovamenti, avvenuti lungo il basso corso dell’Aniene, risalenti al Pleistocene. Questo territorio, a partire da fine ottocento, a causa dell’espandersi della città con la conseguente apertura di moltissimi cantieri, era costellato di grandi cave per estrarre materiali da costruzione. Inoltre anche i tagli di nuove strade e ferrovie, mettevano a giorno antiche stratigrafie. 

Questa situazione era ideale per gli studiosi di Geologia e Paleontologia che visitavano questi luoghi per osservare strati geologici profondi e raccogliere i numerosi fossili che vi affioravano.

I ritrovamenti sono stati nel tempo di diversa entità e consistenza, ma formano nell'insieme un complesso territoriale che ha pochi paragoni.

Nell'ordine di scoperta, le località interessate sono: Ponte Mammolo, Monte delle Gioie, Sedia del Diavolo, Saccopastore, Ripa Mammea.

Programma dettagliato:

Sabato 21 ottobre
Riscopriamo i siti scomparsi: faune e ambienti
Ore 9.30  - 12.30: ARCHEOTREKKING: Un itinerario urbano tra natura e cultura.
Ore 9.30 - partenza dal Museo di Casal de’ Pazzi
Ore 10.30: sosta in via Nomentana (angolo via Campi Flegrei)  dove era il sito pleistocenico di SACCOPASTORE
Ore 11.00: sosta Piazza Elio Callistio, dove era il sito pleistocenico di SEDIA DEL DIAVOLO
Ore 12.00: ritorno al Museo e visita guidata
Per i partecipanti sarà possibile scaricare una «app» sul proprio smartphone  o su  tablet,  preso in dotazione presso il Museo, che permetterà di localizzare i siti scomparsi lungo l’itinerario e di poter accedere ad immagini, notizie, ricostruzioni.

Ore 17.00 – 18.00:  VISITA GUIDATA AL MUSEO. Organizzazione: Sovrintendenza Capitolina (max 30 persone).

Ore 18.30- 20.00:  Laboratorio: ELEFANTI: UN CAMMINO DI 60 MILIONI DI ANNI
Organizzazione: Sovrintendenza Capitolina (max 30 persone)
Il laboratorio prevede una preliminare visita al museo seguita dal laboratorio vero e proprio. 
Indirizzato a bambini e famiglie, ha come finalità la conoscenza dell’evoluzione  dei proboscidati. I partecipanti saranno indirizzati, con l’aiuto di esperti , a ricomporre, come in un puzzle, l’albero genealogico dei proboscidati, riconoscendo le varie specie e ricollocandole nei loro ambienti e nel loro tempo.

Ore 18.30- 19.30: MARIA RITA PALOMBO, paleontologa di fama internazionale dell’Università la “Sapienza”, terrà una conferenza sul tema  “ELEFANTI A ROMA” (max 30 persone, incontro dedicato pubblico adulto).
 
Domenica 22 ottobre
Riscopriamo i siti scomparsi: i resti umani
Ore 9.30 - 12.30: ARCHEOTREKKING: Un itinerario urbano tra natura e cultura.
Ore 9.30 - partenza dal Museo di Casal de’ Pazzi
Ore 10.30: sosta in via Nomentana (angolo via Campi Flegrei) dove era il sito pleistocenico di SACCOPASTORE
Ore 11.00: sosta Piazza Elio Callistio, dove era il sito pleistocenico di SEDIA DEL DIAVOLO
Ore 12.00: ritorno al Museo e visita guidata
Per i partecipanti sarà possibile scaricare una «app» sul proprio smartphone  o su  tablet,  preso in dotazione presso il Museo, che permetterà di localizzare i siti scomparsi lungo l’itinerario e di poter accedere ad immagini, notizie, ricostruzioni.

Ore 17.00 – 18.00:  VISITA GUIDATA AL MUSEO. Organizzazione: Sovrintendenza Capitolina (max 30 persone).

Ore 18.30- 20.00:  Laboratorio: L’UOMO: UN CAMMINO DI 2,5 MILIONI DI ANNI.
Organizzazione: Sovrintendenza Capitolina  e Associazione Culturale «Quattro Sassi» (max 30 persone)
Il laboratorio prevede una preliminare visita al museo seguita dal laboratorio vero e proprio. 
Indirizzato a bambini e famiglie, ha come finalità la conoscenza dell’evoluzione  dell’Uomo. I partecipanti saranno indirizzati, con l’aiuto di esperti, a ricomporre, come in un puzzle, l’albero genealogico degli ominidi, riconoscendo le varie specie e ricollocandole nei loro ambienti e nel loro tempo.

Ore 18.30- 19.30: FABIO DI VINCENZO, naturalista e paleoantropologo, ricercatore presso il laboratorio di paleoantropologia e bioarcheologia della Sapienza di Roma e collaboratore del Museo di antropologia "G. Sergi" terrà una conferenza sul tema  "Neanderthal a Roma, vecchie e nuove storie di italiani dell'età della pietra" (max 30 persone, incontro dedicato pubblico adulto).

Informazioni

Luogo Museo di Casal de' Pazzi
Orario

Per i dettagli vedere Maggiori Informazioni
Programma sintetico.
 
Sabato 21 ottobre 2017
Ore  9.30 - 12.30: ARCHEOTREKKING: Un itinerario urbano tra natura e cultura.
Ore 12.00: ritorno al Museo e visita guidata
Ore 17.00 – 18.00:  VISITA GUIDATA AL MUSEO. (max 30 persone).
Ore 18.30- 20.00: Laboratorio: ELEFANTI: UN CAMMINO DI 60 MILIONI DI ANNI (max 30 persone)
Ore 18.30- 19.30:  Conferenza di MARIA RITA PALOMBO: ELEFANTI A ROMA” (max 30 persone).

Domenica 22 ottobre 2017
Ore  9.30  - 12.30: ARCHEOTREKKING: Un itinerario urbano tra natura e cultura.
Ore 12.00: ritorno al Museo e visita guidata
Ore 17.00 - 18.00: VISITA GUIDATA AL MUSEO. (max 30 persone).
Ore 18.30 - 20.00: Laboratorio: L’UOMO: UN CAMMINO DI 2,5 MILIONI DI ANNI. (max 30 persone)
Ore 18.30- 19.30: Conferenza di FABIO DI VINCENZO:Neanderthal a Roma, vecchie e nuove storie di italiani dell'età della pietra” (max 30 persone).

Biglietto iniziativa

Gratuito con prenotazione obbligatoria allo 060608 (tutti i giorni ore 9.00 - 19.00)

Informazioni

Prenotazione obbligatoria allo 060608 oppure alla mail info@museocasaldepazzi.it

Organizzazione: Sovrintendenza Capitolina
Con la partecipazione e la collaborazione dell'Associazione Culturale «Quattro Sassi»

Tipo
Iniziativa didattica
Prenotazione obbligatoria

Documenti

Didattica correlazione inversa all

Non ci sono attività in corso.
Non ci sono attività in programma.
Non ci sono attività in archivio.