Avviso pubblico della Regione Lazio “L’Impresa fa cultura”. Come richiedere la disponibilità degli spazi della Sovrintendenza Capitolina

Il bando regionale prevede lo stanziamento di risorse per € 6.835.000; il termine ultimo per la presentazione delle proposte è fissato al 30 aprile 2019, ed è disponibile al link

http://www.regione.lazio.it/rl_cultura/?vw=documentazioneDettaglio&id=47237

I finanziamenti dell’avviso pubblico, rivolti a micro, piccole e medie imprese, in forma singola o aggregata, consistono in contributi economici a fondo perduto, mentre i contesti nei quali sviluppare i progetti sono i “luoghi della cultura” (musei, biblioteche e archivi, aree e parchi archeologici, complessi monumentali di cui all’articolo 101 del Codice dei Beni Culturali).

La Sovrintendenza Capitolina è disponibile ad accogliere proposte progettuali per i seguenti luoghi:

  • Musei Capitolini;
  • Mercati di Traiano - Museo dei Fori imperiali;
  • Museo dell’Ara Pacis;
  • Museo della Centrale Montemartini;
  • Museo di Casal de’ Pazzi;
  • Museo di Roma;
  • Galleria d’Arte Moderna;
  • Museo Napoleonico;
  • Museo di Roma in Trastevere;
  • Musei di Villa Borghese - Museo Carlo Bilotti e Museo Pietro Canonica;
  • Musei di Villa Torlonia - Casina delle Civette, Casino Nobile e Casino dei Principi;
  • Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina;
  • Museo Civico di Zoologia;
  • Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco;
  • Museo delle Mura;
  • Villa di Massenzio;
  • Colle Oppio,Terme di Traiano;
  • Fori Imperiali;
  • Area del Teatro di Marcello;
  • Insula dell’Ara Coeli;
  • Sepolcro degli Scipioni.

Le proposte progettuali dovranno essere coerenti con il contesto tematico degli spazi culturali prescelti e, attraverso la promozione e l’organizzazione di attività in grado di garantirne la fruizione e l’animazione, come da Avviso Pubblico, potranno riguardare:

  • sviluppo di contenuti culturali nel settore audiovisivo, sviluppo di software, prodotti editoriali e servizi nel settore multimediale, realizzazione di archivi e di videoteche digitali;
  • sviluppo di tecniche e modelli innovativi attraverso i quali comunicare, promuovere o migliorare la fruizione del patrimonio culturale e dei servizi turistici;
  • realizzazione di plastici, impiego di tecnologie di rilievo, modellazione e stampa 3D, prodotti di realtà virtuale o aumentata per ampliare l’accessibilità a particolari utenze, con specifica attenzione a persone con disabilità;
  • sviluppo di software e di servizi nel settore multimediale;
  • produzione di eventi e performance artistiche.

Le imprese interessate possono far pervenire le proprie proposte progettuali all’indirizzo mail sovraintendenza@comune.roma.it.

Un gruppo di lavoro all’uopo costituito, valutata positivamente la proposta, provvederà al rilascio della prevista lettera di disponibilità a utilizzare gli spazi culturali individuati, entro dieci giorni lavorativi dal momento della ricezione della stessa.